Il sottosegretario Geraci in visita a Marmomac anticipa alcuni particolari sul Piano straordinario del Made in Italy

Il sottosegretario allo Sviluppo economico con delega all’internazionalizzazione Michele Geraci oggi a Veronafiere in visita alla 53° edizione di Marmomac, ha confermato il rinnovo del Piano di promozione del Made in Italy con attenzione alle fiere internazionali: “Proprio in questi giorni stiamo rivedendo i numeri del Piano di promozione del Made in Italy anche in favore del sistema fieristico. Sicuramente ci sarà molta attenzione per le piccole imprese che da sole non riescono ad affrontare i mercati internazionali e quindi hanno bisogno di eventi come Marmomac” ha spiegato il sottosegretario anticipando anche una diversa allocazione delle risorse con un focus della spesa sulla digitalizzazione delle Pmi italiane.

“Per quanto ci riguarda – ha commentato il presidente di Veronafiere Maurizio Danese – due tra le nostre manifestazioni – Vinitaly e Marmomac – rappresentano comparti con una bilancia commerciale attiva di circa 8 miliardi di euro l’anno, e progetti come quelli su cui sta lavorando il governo sono sempre più strategici in ottica di internazionalizzazione attraverso lo strumento fieristico”. Il Direttore Generale di Veronafiere Giovanni Mantovani ha ricordato la proficua collaborazione con Ice Agenzia negli ultimi quattro anni per le attività di promozione e incoming, e ha sottolineato che “ancora molto si può fare sui mercati tradizionali ed emergenti anche grazie alla digital transformation, processo su cui Veronafiere sta investendo molte risorse”.

da sinistra Maurizio Danese, Michele Geraci e Giovanni Mantovani

Da sinistra Maurizio Danese, Michele Geraci e Giovanni Mantovani

×
Comunicazione importante
Veronafiere ha come priorità assolute la sicurezza e la salute di espositori, visitatori, dipendenti e collaboratori.
Leggi le Safety Instructions