Fieracavalli 2021, la passione equestre raddoppia

Fieracavalli taglia al galoppo il traguardo della 123ª edizione.

Il più importante salone internazionale dedicato al mondo equestre torna in presenza a Veronafiere, con un nuovo format su due fine settimana consecutivi di novembre: da giovedì 4 a domenica 7 e da venerdì 12 a domenica 14.

In fiera 3.000 cavalli di 60 razze provenienti da tutto il mondo, 300 aziende espositrici da oltre 10 Paesi con buyer in arrivo da 18 nazioni grazie ai programmi di incoming in collaborazione con ICE-Agenzia.

E poi 35 associazioni allevatoriali, oltre 200 eventi tra gare sportive, esibizioni e convegni, 8 padiglioni e aree esterne da vistare e 5 campi di gara, a cui si aggiungono 3 ring per prove e riscaldamento dei binomi.

«Fieracavalli, dopo lo switch digitale del 2020 a causa della pandemia, quest’anno torna in presenza, con un format che coinvolge per la prima volta due weekend – commenta Maurizio Danese, presidente di Veronafiere –. Durante il lockdown, abbiamo dovuto fare i conti sia con i risvolti economico-finanziari, sia con la sfida progettuale che ha investito il concetto di tornare a ‘fare fiera’ in totale sicurezza. In questa fase, tutti sentono forte il bisogno di ritrovarsi e Fieracavalli avverte questa responsabilità, con il compito di ricompattare la community di professionisti, sportivi e appassionati del mondo equestre, per ripartire ancora una volta tutti insieme».

«Quest’anno Fieracavalli raddoppia – spiega Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere –. Una soluzione studiata attentamente per offrire la massima sicurezza a tutti i partecipanti, dagli operatori di settore al pubblico più generalista. L’accesso alla fiera infatti è stato contingentato, con un numero massimo di visitatori giornalieri parametrato per garantire ad ogni persona 4 metri quadrati, come da disposizioni sanitarie internazionali. Una soluzione che permettere al nostro pubblico di organizzare e prenotare online la propria visita, nel rispetto di tutte le normative anti-Covid».

A Fieracavalli le aree tematiche sono trasversali e coprono tutte le anime del comparto equestre legate ad allevamento, business, sport, turismo, spettacolo, arte e sociale.

Primo weekend

Nel primo fine settimana, focus sulle grandi competizioni sportive e sulla promozione della biodiversità equina nazionale. Si va dai concorsi nazionali di salto ostacoli organizzati da Fise-Federazione italiana sport equestri, all’Italian Champions Tour e al Gran Premio 123×123, fino al debutto della gara a squadre “Top Team” di Scuderia 1918.

Grande attesa per la finale dell’unica tappa in Italia della Coppa del Mondo Longines FEI Jumping World Cup, con i migliori cavalieri del mondo che si sfidano domenica 7 novembre, contendendosi un montepremi di oltre 400mila euro.

Spazio poi al Cavallo da sella italiano e alle razze italiane nel salone Italialleva, promossi da Aia-Associazione italiana allevatori e Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali. In calendario per la prima volta a Fieracavalli anche “Verona Auction”, asta internazionale riservata al Cavallo da sella italiano, in collaborazione con Equinia.

Secondo weekend

Nel secondo weekend sono invece protagoniste le razze della monta western, le gare morfologiche e le discipline dei cowboy: team penning e ranch sorting. In fiera torna anche il campionato europeo riservato ai purosangue arabi, così come il salone del cavallo iberico e frisone.

A Fieracavalli, inoltre, nelle sette giornate di manifestazione si possono scoprire le bellezze dell’Italia viste dall’alto di una sella, come le migliori proposte di equiturismo legate a maneggi, ippovie e vacanze a misura di cavaliere, presentate nel padiglione 4.

Nell’area Family del padiglione 1, i bambini possono imparare a conoscere il mondo del cavallo e provare l’emozione del “battesimo della sella”. Terza edizione, infine, per la mostra di arte contemporanea a tema equestre Art&Cavallo con artisti internazionali.

×
Comunicazione importante
Veronafiere ha come priorità assolute la sicurezza e la salute di espositori, visitatori, dipendenti e collaboratori.
Leggi le Safety Instructions