Veronafiere in prima linea nella campagna vaccinale Covid-19

Anche Veronafiere sostiene la campagna vaccinale nella lotta al Covid-19. Da oggi, infatti, è attivo in Fiera uno dei quattro centri di somministrazione del vaccino previsti nella provincia di Verona dall’Ulss 9 Scaligera.

Veronafiere ha messo a disposizione gli spazi del padiglione 10, attrezzati per l’occasione con una zona accettazione, 10 postazioni di vaccinazione, 100 posti a sedere distanziati per l’attesa e frigoriferi per la conservazione delle fiale con il siero. Quaranta gli operatori sanitari al lavoro, tra medici e infermieri, a cui si aggiunge il servizio di presidio dell’Esercito e della Protezione civile.

A pieno regime, si potranno vaccinare in sicurezza fino a 1.400 persone al giorno. Oggi è stata la volta dei cittadini over 80, iniziando da quelli nati nel 1941.

«Vogliamo continuare ad essere vicini alla nostra città e al territorio – commenta Maurizio Danese, presidente di Veronafiere –, sostenendo concretamente anche questa nuova fase di gestione della pandemia. Un nuovo passo fondamentale nella battaglia contro il virus e un passo in più verso la normalità, quando i padiglioni torneranno a ospitare in sicurezza persone ed eventi».

Il centro vaccinale si aggiunge così al punto tamponi rapidi drive-in già allestito a Veronafiere nel 2020, con oltre 72mila test per il Covid-19 effettuati finora.

×
Comunicazione importante
Veronafiere ha come priorità assolute la sicurezza e la salute di espositori, visitatori, dipendenti e collaboratori.
Leggi le Safety Instructions