Il Giro d’Italia fa tappa a Veronafiere

È scattata da Veronafiere, davanti ad un pubblico di 20mila appassionati, l’ultima tappa a cronometro del 102° Giro d’Italia che ha sancito nella classifica finale il trionfo dell’ecuadoriano Richard Carapaz, davanti all’italiano Vincenzo Nibali e allo sloveno Primoz Roglic.

Al via erano presenti il governatore del Veneto Luca Zaia, il sindaco di Verona Federico Sboarina e, per Veronafiere, il presidente Maurizio Danese e il direttore generale Giovanni Mantovani.

La Fiera, partner della corsa in rosa, ha ospitato il villaggio di RCS Sport e La Gazzetta dello Sport, i paddock dei team e l’area di promozione del territorio allestita insieme a Comune di Verona, Camera di Commercio di Verona e Funivia Malcesine Monte Baldo.

Il prossimo appuntamento a Veronafiere con le due ruote a pedali è CosmoBike Show, il festival dedicato al mondo della bici, in programma il 15 e 16 febbraio 2020.

Da, sinistra, il presidente Maurizio Danese, il sindaco Federico Sboarina e il dg Giovanni Mantovani

Da sinistra, il presidente Maurizio Danese, il sindaco Federico Sboarina e il dg Giovanni Mantovani

 

 

×
Comunicazione importante
Veronafiere ha come priorità assolute la sicurezza e la salute di espositori, visitatori, dipendenti e collaboratori.
Leggi le Safety Instructions